IschiaBlog é un blog d'informazione e satira locale, un elenco dei negozi e servizi dell'Isola d'Ischia, un sistema di annunci ed un centro offerte di hotel a Ischia

Ischia Blog

Real Forio: sconfitta casalinga contro il Terzigno

VIRTUS LIBERA FORIOFUTSAL TERZIGNO 2 – 6

Virtus Libera: Savio, Morgera, Romano, Coppa, Polito, Zabatta, Migliaccio, Beneduce 1, Calise, Rossi 1, Mainolfi, Castaldi. All. Monaco

Futsal Terzigno: Menzione, Perillo, Onorato, Vollaro 1, Paciello 1, Bifulco, Annunziata 3, Nardotti, Ambrosio 1, Carotenuto, Nunziata. All. Guastaferro

Arbitro: Sig. Stefano Vallefuoco di Napoli

Ammoniti: Coppa (VL) e Perillo (FT).

Spettatori: 200 circa.

Esordio amaro per la Virtus Libera Forio. Alla prima in C/2 i biancoverdi sono costretti ad alzare bandiera bianca davanti ad un Futsal Terzigno ben attrezzato e rinforzato nei mesi estivi con diversi elementi provenienti dal Real Cesinali. Nonostante la sconfitta, non sono mancati gli spunti positivi per la squadra di Gino Monaco, che in alcuni momenti della gara ha giocato quasi alla pari contro una compagine dalle grandi ambizioni e che, dopo essere andata sotto, ha mostrato gran carattere sfiorando più volte il pari. Ci vorrà ancora un po’ di tempo per prendere contatto con la nuova categoria e leggerne le differenze rispetto alla scorsa stagione, ma la prova vista ieri lascia ben sperare per il futuro.

Schieramenti
Non ci sono gli infortunati Battaglia e Iacono, nonché gli squalificati Boccanfuso e Monti nelle fila dei padroni di casa. Mister Monaco conferma tra i pali Marco Castaldi e davanti punta su capitan Coppa, Polito, Beneduce e Rossi. Dall’altra parte del campo, inizialmente fiducia a Bifulco, Perillo, Nardotti ed Ambrosio, oltre al numero uno Menzione.

Partita
Il primo tempo si può suddividere perfettamente in due: meglio il Terzigno nei primi 15’, mentre nella seconda metà di gioco arriva la grande risposta dei padroni di casa. Al 4’ Perillo stoppa la combinazione tra Rossi e Beneduce. Al 10’ ospiti ad un passo dal vantaggio, ma il palo nega la gioia del gol a Perillo. La partita si sblocca al 13’ quando Annunziata, servito alla perfezione ancora da Perillo, non sbaglia e batte Castaldi. Al 14’ Libera pericolosa con Zabatta che per un nulla non arriva sul suggerimento di Migliaccio. Le due contendenti si concedono ancora un botta e risposta: prima Perillo fa tremare la traversa della porta biancoverde, poi Menzione deve neutralizzare il tentativo di Beneduce. Al 17’, però, il Terzigno passa ancora, stavolta con Vallario, puntuale alla deviazione vincente sul secondo palo. Appena un minuto e gli ospiti calano anche il tris: Bifulco va via sulla destra e serve centralmente Annunziata, il quale batte Castaldi. Sotto di tre, la Virtus Libera non si abbatte ed al 24’ trova il primo gol in C/2 con il tiro libero messo a segno da Lorenzo Rossi. Al 26’ Beneduce conquista un disimpegno errato dei rossoneri e batte Menzione, portando i suoi sul meno uno. E’ il momento migliore dei padroni di casa, che, complice anche una favorevole situazione falli, per ben due volte possono beneficiare di un tiro libero, ma Menzione in entrambe le circostanze chiude lo specchio della porta al “Prof.” Rossi e scongiura il pari. In pieno recupero arriva il terzo legno degli ospiti con la ripartenza orchestrata da Ambrosio e Perillo. Al riposo si va con il Terzigno sul minimo vantaggio. L’inizio ripresa lascia ben sperare per la Virtus Libera subito pericolosa con Morgera, che però non trova la mira giusta per pungere. Al 2’ Castaldi è pronto sul tentativo di Annunziata. La Libera si fa rivedere in avanti con Mainolfi, servito da Polito, ma senza fortuna. Il Terzigno gestisce meglio i momenti clou della gara e torna a rendersi pericoloso: gli ospiti prima sbagliano un rigore con Perillo, poi costringono Castaldi agli straordinari su Annunziata, infine colgono ancora un legno con Onorato. Il gol è nell’aria e arriva al 20’ con il tiro libero realizzato da Paciello, entrato appositamente dalla panchina. I biancoverdi a questo punto si proiettano in avanti, ricorrendo anche al portiere di movimento, ma vengono puniti altre due volte, prima da Ambrosio e poi da Annunziata, che, così realizza la tripletta personale.

Il portiere di movimento
Decisamente curioso quanto accaduto ieri nella seconda frazione di gioco di Virtus Libera Forio – Futsal Terzigno. Con i biancoverdi sotto, mister Monaco è ricorso al portiere di movimento, sostituendo celermente Castaldi con il capitano Coppa. E fin qui nulla di strano, se non fosse che, ad un certo punto, il direttore di gara ha fermato il gioco e disposto che al cambio per il portiere di movimento si procedesse soltanto a gioco fermo! E così si è proceduto per tutta la parte conclusiva del match tra lo stupore generale dei presenti.

Prossimo turno
Nel prossimo week end la squadra di mister Gino Monaco andrà a far visita all’Atletico Saviano Ottaviano.


Nessun commento, Commenta o Pinga

NOTA BENE
  • I commenti ritenuti diffamatori saranno cancellati.
  • Messaggi ostili, provocatori, irritanti, fuori tema o semplicemente senza senso, col mero obiettivo di disturbare la comunicazione e fomentare gli animi saranno cancellati.
  • Dopo aver inviato un commento riceverai una e-mail di verifica. Clicca sul link presente nella e-mail per verificare il tuo indirizzo altrimenti il commento non sarà pubblicato.


Ti invitiamo a rispondere a “Real Forio: sconfitta casalinga contro il Terzigno”:



Ischia: Recensioni Hotel
Efficienza energetica ||