IschiaBlog é un blog d'informazione e satira locale, un elenco dei negozi e servizi dell'Isola d'Ischia, un sistema di annunci ed un centro offerte di hotel a Ischia

Ischia Blog

Il Real Forio pareggia a Casoria e accede agli ottavi di Coppa Italia

Quale migliore occasione della Coppa Italia Eccellenza e Promozione per dimenticare le difficoltà del campionato. A quattro giorni dalla sconfitta casalinga con la Frattese, il Real Forio ritorna in campo, questa volta in quel di Casoria, forte del 4-1 dell’andata abbastanza rassicurante. I biancoverdi ne escono soddisfatti a metà dopo un 3-3 che vale sì il passaggio del turno, ma è da rivedere un atteggiamento troppo rilassato nei primi 20′ di gara e negli ultimi 20′ a qualificazione ormai conquistata. In campionato certi errori costano caro e i ragazzi di Flavio Leo lo hanno già potuto verificare.

LA PARTITA
Probabilmente gli isolani si cullano troppo sul 4-1 dell’andata. L’approccio alla gara non è dei migliori e il Casoria parte in quarta. Dopo 10′, sugli sviluppi di una punizione laterale, l’ex Mautone stacca di testa in area senza alcuna opposizione della retroguardia biancoverde. Passano cinque minuti e un’uscita suicida di Calise G. palla al piede permette a Gioielli di calciare dal limite e sorprendere un incolpevole Naldi. La partita sembra mettersi male per la compagine foriana e allora mister Leo si fa sentire. La reazione della squadra arriva abbastanza in fretta. Al 20’ Matarese se ne va sulla fascia sinistra e con un cross rasoterra trova il taglio di Castagna che accorcia le distanze. L’intensità degli ospiti sale e dopo otto minuti Castagna ha una buona occasione per pareggiare, ma scivola al momento del tiro davanti al portiere. Il Casoria non brilla come nei primi 20′ (grazie anche all’entrata in partita del Forio) e Trofa e compagni riescono a trovare il gol del pari al 35′: dopo la respinta dei padroni di casa sugli sviluppi di un calcio d’angolo, Giovanni Calise al limite dell’area controlla con il destro, tira con il sinistro e realizza un gol di pregevole fattura facendosi perdonare l’errore commesso in occasione del 2-0 della squadra napoletana. Allo scadere della prima frazione, un ispirato Castagna (migliore in campo) si mangia un gol clamoroso a tu per tu con il portiere. Si va al riposo sul 2-2. La partita ricomincia così come era terminata nel primo tempo, ovvero con il Forio ad avere in mano il pallino del gioco. E dopo 6′ i biancoverdi compiono il sorpasso, ancora grazie ad uno strepitoso Castagna, il quale percorre in velocità 50 metri di campo deridendo una difesa troppo molle e sorprendendo sul primo palo un’uscita goffa del portiere. E’ un 3-2 che mette il sigillo sulla qualificazione. A questo punto inizia il walzer dei cambi da una parte e dall’altra. Per il Casoria tante le assenze e la Coppa Italia non è (per tutti) un obiettivo primario. La prima sostituzione di Flavio Leo è tra i due 2000 con Onorato che rileva Aiello. Poi spazio a Rubino al posto di Savio. Ma la gara dell’attaccante fresco di firma dura appena nove minuti. Al 20′, infatti, viene espulso per un’ingenua reazione su una trattenuta a metà campo. Un rosso diretto che pesa come un macigno sulla possibilità per Rubino di mettere minuti nelle gambe. Con un uomo in meno, il Forio deve solo gestire la gara e provare a difendere il risultato. Ancora cambi per Leo, che manda in campo Mazzella per un buon Matarese e Chiaiese al posto dell’infortunato Sannino (una botta facilmente recuperabile), oltre ad Abdallah mandato in campo al posto di Castagna. Dal 25′ il Real Forio ha un’evidente calo di concentrazione, a cominciare da Naldi che concede un’altra punizione a due in aerea proprio come accaduto nella gara d’andata. Il Casoria stavolta ne approfitta e Simonetti mette a segno il gol del pareggio. Accade poco o nulla fino alla fine della gara, se non tante (troppe) ammonizioni portate a casa dai calciatori biancoverdi. A Casoria la partita termina sul 3-3 e c’è da vedere il bicchiere mezzo pieno, ovvero l’ottima prestazione e le belle trame di gioco mostrate una volta subito il 2-0. Da rivedere, come detto, inizio e fine gara. In campionato non ci si può permettere di regalare minuti agli avversari. Ora più che mai, dopo cinque sconfitte consecutive, servirà una prestazione perfetta per 90′ per riuscire ad espugnare un campo difficilissimo come quello del San Giorgio. Si giocherà domenica mattina alle ore 11.00, obbligatorio fare punti, se non vincere.

CASORIA 3 REAL FORIO 3

CASORIA: Aquila, Lucignano, Franci, Mautone (20’s.t. Franco), Capogrosso, Diana, Cafaro (13’s.t. Savio), Sgambato (1’s.t. Grieco), Di Costanzo (1’s.t. Simonetti), Gioielli (13′ Di Micco), Rosbino. (In panchina Bardet, Rossi) All. La Manna

R.FORIO: Naldi, Iacono C., Iacono F., Calise G., Aiello (7’s.t. Onorato), Calise N., Castagna, Trofa, Savio (11′ Rubino), Matarese (20’s.t. Mazzella), Sannino (25’s.t. Chiaiese). (In panchina Impagliazzo, Di Dato, Abdallah) All. Leo ARBITRO: Esposito di Napoli (Ass. Palomba di Torre del Greco e Cecere di Frattamaggiore)

RETI: 10’ Mautone (C), 15’ Gioielli (C), 20’ 51’ Castagna (RF), 35’ Calise G (RF), 80’ Simonetti (C)

NOTE: Calci d’angolo 3-1. Ammoniti Mautone, Capogrosso, Rosbino (C); Iacono F., Calise G., Sannino, Chiaiese, Abdallah). Espulso Rubino (RF) al 20′ s.t. (rosso diretto)


Nessun commento, Commenta o Pinga

NOTA BENE
  • I commenti ritenuti diffamatori saranno cancellati.
  • Messaggi ostili, provocatori, irritanti, fuori tema o semplicemente senza senso, col mero obiettivo di disturbare la comunicazione e fomentare gli animi saranno cancellati.
  • Dopo aver inviato un commento riceverai una e-mail di verifica. Clicca sul link presente nella e-mail per verificare il tuo indirizzo altrimenti il commento non sarà pubblicato.


Ti invitiamo a rispondere a “Il Real Forio pareggia a Casoria e accede agli ottavi di Coppa Italia”:



Ischia: Recensioni Hotel
Efficienza energetica ||