IschiaBlog é un blog d'informazione e satira locale, un elenco dei negozi e servizi dell'Isola d'Ischia, un sistema di annunci ed un centro offerte di hotel a Ischia

Ischia Blog

Primarie PD: i volontari della democrazia?

Padellaro scambia i pecoroni, gli inamovibili funzionari dell’apparato ereditato dal PCI, gli eletti in comuni, province, regioni, Camera e Senato e con le loro famiglie, i soci delle cooperative che ottengono appalti per via politica, i funzionari delle ASL, gli imbucati nei ministeri e negli enti locali per via politica, l’apparato della CGIL con la sua capillare rete territoriale, i lottizzati RAI, con i “volontari della democrazia”, quel milione e mezzo che si sono iscritti alle primarie del partito democratico, che starebbero compiendo, secondo Padellaro, un “miracolo di democrazia”.

Più che un miracolo di democrazia a me sembra un esempio clamoroso di ottusità di massa e di memoria corta nei confronti di un partito politico che, in nome della “sinistra”, ha abbracciato, come la destra, il capitalismo di mercato, la globalizzazione, la svendita progressiva di identità e diritti dei lavoratori, fino al sostegno al governo Monti che è riuscito, con l’articolo 18 e l’elevamento a 66 anni dell’età pensionabile, a fare peggio di Berlusconi.

Da queste spettacolari e inutili primarie sono convinto che uscirà vincitore l’uomo più rappresentativo dell’apparato, Bersani, perché l’unico suo competitore, Renzi, è anche peggio di lui e sarà una vittoria della conservazione, della inamovibilità della nomenclatura dirigente, della politica fatta di comparsate televisive, di vuote parole, di assenza di proposte vere per uscire dalla crisi.

Padellaro, sempre nell’editoriale de “il Fatto Quotidiano”, di oggi 25 novembre, corregge un po’ il tiro enfatico dei “volontari della democrazia”, e osserva che: “il dibattito tra Bersani, Renzi, Puppato, Tabacci è stato fumoso e senza una idea sul futuro dell’Italia capace di far battere il cuore”.

A me piacerebbe che la politica, invece di far battere il cuore, o rappresentare la ricerca di leader più o meno carismatici o fotogenici, facesse funzionare i cervelli e ci facesse intravedere una strada per uscire dal liberismo selvaggio che ci ha portato alla attuale crisi, con un dettagliato programma di scelte e di riforme capaci di invertire il declino e rinnovare tutta la classe dirigente.

Non bisogna dimenticare che un anno fa, quando il PD e il suo segretario dovevano decidere se andare ad elezioni dove avrebbero vinto a mani basse o consegnare l’Italia a non eletti rappresentanti di banche e degli industriali, la scelta vile fu quella caldeggiata dall’ex PCI Napolitano pro-professori, perché inconfessabilmente incapaci di affrontare la crisi, senza idee e senza strategia politica.

Un partito del genere deve scomparire dalla scena politica italiana per manifesta incapacità e per abusiva pretesa di essere di sinistra, ricordandoci che quando è stato al governo si è stranamente dimenticato di fare una legge contro il conflitto di interessi e ha definito il monopolio dittatoriale televisivo di Berlusconi: “un patrimonio dell’Italia.

Fare oggi la fila per le strade per ritinteggiare la facciata di questo partito significa o essere stupidi o difendere la pagnotta.


12 Commenti, Commenta o fai un Ping

  1. Marcus - Data: 25/11/2012 23:03:31 - IP: 2.195.32.xxx

    Penoso,davvero penoso .l’articolo,dico. Oggi e’ stato un bello spettacolo.

    Current score: 1
  2. luciano - Data: 26/11/2012 08:25:07 - IP: 84.222.242.xxx

    credo che l’autore di questo delirio ( non riesco proprio a definirlo “articolo” ) sia l’unico in questa giornata a doversi vergognare! parole di fuoco verso la democrazia (ma questa camicia nera sa cos’è? ) e totale mancanza di rispetto verso la massa di cittadini che hanno esercitato un diritto-dovere in piena libertà. probabilmente questo de gregorio rimpiange le adunate oceaniche di piazza venezia condite con l’olio di ricino… vergognarsi e scusarsi, please…

    Current score: 2
  3. Ciro Castaldi - Data: 26/11/2012 13:35:56 - IP: 79.49.139.xxx

    Marcus, Luciano…… non capisco se abbiate letto e capito quanto De Gregorio scrive. Non capite ne lo spirito che lo alimenta ne il nocciolo fondamentale, e garda caso non cita Vendola, chissa perchè mai? Che forse De Gregorio abbia più attitudine di voi a percepire e indicare cosa dovrebbe essere la Sinistra? Un termine ormai avulso di significante e significato? Oppure per il fatto stesso di fare passerella in tv o nelle platee verosimilmete anelanti all’uomo della providenza di “Sinistra” è chiedere al probabile\possibile futuro elettore l’investitura per come fotterlo meglio nei prossimi 5 anni è diventato, per esso, sinonimo di democrazia? Non è che , al costo di 2 euri per l’organizzazione…, ci siamo posti un cappio per un’altra stagione politica?

    Current score: 2
  4. luciano - Data: 26/11/2012 15:30:48 - IP: 84.222.242.xxx

    caro castaldi, io non so cosa Lei abbia capito del delirio di cui sopra: l’inizio mi sembra alquanto chiaro, l’autore definisce un milione e mezzo di persone(sono poi arrivati a essere più di tre milioni) come “pecoroni”, “imbucati” ed “ottusi”! Le sembrano adatti tali termini? Le sembrano corretti? La decisione di affidare l’incarico di formare un nuovo governo a Monti da parte del Capo dello Stato viene definita “vile”; anche qui tutto bene? Che un partito debba “scomparire” dalla scena politica e con esso dunque, viene da sè, anche i suoi circa dieci milioni di elettori per Lei è solo critica politica? E per finire, dare dello “stupido” a tre milioni di persone Le pare normale? Vede caro Sig. Castaldi, parlava così un giovane socialista di Predappio, che divenne poi un feroce dittatore. Adesso Lei accusa me e Marcus di non aver capito cosa abbia voluto dire De Gregorio, ebbene, posso affermare in assoluta tranquillità di avere capito ed anche molto bene in quanto queste deliranti affermazioni le abbiamo già sentite e la storia ce lo insegna; non capire la violenza di tali espressioni ed anzi giustificarle in nome di una peraltro confusionaria e sommaria critica politica mi pare che mi autorizzi ad affermare che chi non ha ben capito, caro Sig. Castaldi, sia Lei…

    Current score: 2
  5. Francesca - Data: 26/11/2012 20:13:23 - IP: 79.37.138.xxx

    Concordo con Marcus e con Luciano nel definire l’articolo offensivo.E concordo anche su quanto sostenuto da Luciano riguardo all’effettiva comprensione che Castaldi abbia dell’articolo di De Gregorio.

    Current score: 2
  6. Ciro Castaldi - Data: 27/11/2012 08:43:19 - IP: 79.13.94.xxx

    Ohhhh che premura nel difendere un partito di affaristi e mangiatori di pane, molto costosi, in nome di una finta democrazia, che per altro, si evince nella volontà di andare al voto con la stessa legge elettorare con un nulla di fatto in commissione……Il Capo dello stato che lei ritene offeso dalle parole di De Gregorio in codesto caso ha trovato il momento opportuno per mettere fine ad una, non nota ai più, guerra sottile fra Presidenza del Consiglio e Presidenza della Repubblica che andava avanti dall’aprile 2008, poi se leggesse per bene noterebbe che il pecoroni viene dato da Padellaro sul fatto quotidiano all’enturage ex pci nonchè alla ciurma occupante apparati dello stato nonchè sindacati che mangiano di “pubblico”…… numero uno….. poi l’invito affinche la politica ridiventi servizio non mi pare cosa che debba troppo sconvolgere le menti….ma si sa alcune sono facilmente influenzabili …..soprattutto quelle che credono che il PD sia un partito democratico o lo diventi con la vittoria di Renzi e che soprattutto sia esso un partito di sinistra: Veda Luciano è lei che vuol capire quello che vuole… e non il sottoscritto che di certo non ha bisogno di De gregorio per sapere come vadano le cose in Italia…… Fatto sta che questo esercizio di democrazia tanto osannato , e a cui ho partecipato, mi sa tanto di presa per il c……

    Current score: 1
  7. Ciro Castaldi - Data: 27/11/2012 09:17:54 - IP: 79.13.94.xxx

    di sicuro ciò che si rimpiange è la serietà di un partito come il PCI e per quanto concerne i propinatori di olio di ricino bastano gia i venditori televisivi di bufale e promesse vane……

    Current score: 1
  8. Ciro Castaldi - Data: 27/11/2012 09:21:55 - IP: 79.13.94.xxx

    Inoltre non sono sicuro che sappiate leggere e questo risulta evidente dai vostri commenti.

    Current score: 1
  9. Francesca - Data: 27/11/2012 12:28:40 - IP: 79.46.142.xxx

    Calma,sig Castaldi!Dai tre post di fila di evince che Lei è un po’ alterato.Rilegga bene l’articolo del De Gregorio.Con calma ed attenzione,mi raccomando!E si concentri!

    Current score: 0
  10. Ciro Castaldi - Data: 27/11/2012 15:44:42 - IP: 79.49.140.xxx

    E’ sicura Francesca ch’io sia alterato e lei sappia leggere, oltre che, andare dietro le righe di quanto non scritto? E poi per dirla per bene…. mi pare che si stia a difendere un partito che dei suoi finanziamenti li investe in fondazioni culturali facendo si da tenere aperte altre sacce di consenso implicito….. niente da obiettare a ciò ma mi sia consentito il dire che oltre a prenderci per il naso dobbiamo anche esser ciechi e stupidi per non dir vigliacchi a sostenere costoro che alla fin fine non è che abbiano così tanto interesse a far finire lo stato di cose attuale….., anzi le dico che quando ci fu la discussione parlamentare sulla riduzione degli emolumenti ai Deputati e Senatori notte facendo la provvidenziale Senatrice Finocchiaro propose e fu accettato naturalmente dal PDL che qualsiasi ritocco agli stipendi degli “onorevoli ” nostri deputati e senatori (scritto in piccolo) dovesse essere approvato in commissione bilancio: Il solito gioco delle tre carte……La saluto Francesca per ora, perchè se vuole gliene do altre di notizie interessanti…..

    Current score: 1
  11. Ciro Castaldi - Data: 27/11/2012 16:26:33 - IP: 87.18.228.xxx

    per quanto concerne il vecchio PCI ho parlato di serieta….

    Current score: 0
  12. Carmine Castaldi - Data: 27/11/2012 17:57:32 - IP: 151.73.75.xxx

    Egr. Sig. Ciro Castaldi, a Forio si dice: “chi lava a cape a ghiesen’, c’ perd pur a luscia” . in sintesi, chi vuol confondere il Pci a gli attuali, associati ladroni, sono tali anche i mestatori, per evidente coinvenienza politica, ovvero evidente ladrocinio, come la S.V. ha ben evidenziato in chiusura: “il solito gioco delle 3 carte”. Inoltre, vecchi componenti del Consiglio Comunale, non meno dei nuovi, hanno criticato e criticano l’Amministrazione fino alle dimissioni, ma poi gran parte degli stessi convive. Ha, altresi, coperto per limpida convenienza particolare Funzionario .

    Current score: 0
NOTA BENE
  • I commenti ritenuti diffamatori saranno cancellati.
  • Messaggi ostili, provocatori, irritanti, fuori tema o semplicemente senza senso, col mero obiettivo di disturbare la comunicazione e fomentare gli animi saranno cancellati.
  • Dopo aver inviato un commento riceverai una e-mail di verifica. Clicca sul link presente nella e-mail per verificare il tuo indirizzo altrimenti il commento non sarà pubblicato.


Ti invitiamo a rispondere a “Primarie PD: i volontari della democrazia?”:



Ischia: Recensioni Hotel
Efficienza energetica ||