IschiaBlog é un blog d'informazione e satira locale, un elenco dei negozi e servizi dell'Isola d'Ischia, un sistema di annunci ed un centro offerte di hotel a Ischia

Ischia Blog

Ischia | Tubi non intubati

Per la serie Esopo news.

di Bruno Mancini. Dopo gli articoli “Marciapiede alticcio” e “Tombini bi-partisan“, pubblicati in questo blog nella settimana scorsa, ecco a voi, introdotte da un quasi identico “cappello”, alcune foto che danno il titolo a questo nuovo esempio di “riqualificazione urbana”(sic!) made in Ischia che mi è parso simpatico intitolare “Tubi non intubati”. Intitolando questo articolo “Tubi non intubati” mi riferisco in particolare alle prime foto di questa serie (vd. gallery sotto).

Nel titolo ho inteso far ricorso ad almeno tre figure retoriche.

La prima è una delle figure retoriche maggiormente utilizzata e maggiormente conosciuta dal popolo dei lettori, ossia la nota “allegoria” la cui descrizione potrebbe essere questa: procedimento retorico per cui un (A) contenuto concettuale viene espresso attraverso (B) un’mmagine che rappresenta una realtà diversa e autonoma rispetto al contenuto stesso.

Riportandola alle foto ed al loro titolo ne deriva che:
(A) Contenuto concettuale = C’è un responsabile (provvisoriamente assente) della “Intubata” (per non usare un termine di uso popolare che inizia con inc…) riservata, anche questa volta, al popolo silenzioso di coloro che pagano le tasse?
(B) Un’immagine che rappresenta una realtà diversa = i tubi rossi sbocciati come funghi, ma vuoti, sui marciapiedi della strada “riqualificazione urbana” i cui lavori hanno recato notevoli disagi ai turisti e alle attività produttive della zona.

La seconda figura retorica utilizzata intitolando le foto “Tubi non intubati” è quella denominata sarcasmo, meglio conosciuta come una locuzione atta ad esprimere in modo aspro o brutale un giudizio sociale, morale, etico, spirituale, contro qualcuno. Definire “intubatore” colui che ha mancato di completare l’opera di sistemazione dei tubi (sprecando malamente i soldi dei cittadini) è certamente un modo aspro e brutale con il quale si consegna ai lettori un giudizio sociale, morale ed etico del tutto negativo

La terza figura retorica è la metonimia che si configura esprimendo una qualità attraverso un rapporto di causa per effetto. “Tubi non intubati” vale a dire che la qualità del marciapiede (effetto) è data dal mancato supporto sanitario della “intubazione” (causa) da parte di chi ne è stato il responsabile della realizzazione.

Tubi non intubati!
Sono vespasiani per cani?
Sono portaombrelli pubblici?
Sono sputacchiere?
Sono trappole per tacchi di signore prosperose?
Aiutatemi vi prego a capire la loro funzione!


Nessun commento, Commenta o Pinga

NOTA BENE
  • I commenti ritenuti diffamatori saranno cancellati.
  • Messaggi ostili, provocatori, irritanti, fuori tema o semplicemente senza senso, col mero obiettivo di disturbare la comunicazione e fomentare gli animi saranno cancellati.
  • Dopo aver inviato un commento riceverai una e-mail di verifica. Clicca sul link presente nella e-mail per verificare il tuo indirizzo altrimenti il commento non sarà pubblicato.


Ti invitiamo a rispondere a “Ischia | Tubi non intubati”:



Ischia: Recensioni Hotel
Efficienza energetica ||