IschiaBlog é un blog d'informazione e satira locale, un elenco dei negozi e servizi dell'Isola d'Ischia, un sistema di annunci ed un centro offerte di hotel a Ischia

Ischia Blog

Ischia. San. Alessandro, il parcheggio piú bello del mondo

Finalmente dopo 40 anni i Santalessandrini – e non solo loro ma l’intera comunità di Ischia -assistono alla presa di possesso istituzionale ma anche materiale dell’area destinata al futuro parcheggio della zona. Lo ricordiamo: S. Alessandro è uno dei borghi più antichi del Comune, è abitato, infatti, fin dal Medioevo ed ha conservato miracolosamente intatte caratteristiche che lo rendono unico e come tale andava e va preservato dal traffico veicolare! Ciò comporta una serie di problemi non di poco conto per chi vive in quella zona (ma anche per i tanti frequentatori della spiaggia degli Inglesi) e non ha dove lasciare l’auto. Il problema si riverbera anche in un drammatico deprezzamento degli immobili perché – diciamocela tutta – chi vuoi che acquisti una casa, anche se bella, se non può parcheggiare nei pressi? Quindi, risolvere il problema, sia dei residenti che dei turisti, vuol dire valorizzare quei luoghi, creare un servizio utile e civile e, soprattutto (il che di questi tempi non guasta!), mantenere una promessa politica. Questo è ciò che ha fatto la giunta di Giosi Ferrandino e da subito la ruspa ha iniziato a lavorare per trasformare in breve tempo quell’incolto terreno in uno dei parcheggi più belli del mondo.


17 Commenti, Commenta o fai un Ping

  1. Zio Peppe - Data: 18/1/2011 15:16:52 - IP: 93.145.8.xxx

    il parcheggio a cazzo di cane invece è una soluzione ottima, unico punto d’accesso prima di una curva per entrambe le direzioni,assenza di qualsiasi canale di scolo per l’acqua piovana ,livellamento fatto alla menopeggio.Il video sarebbe stato bello vederlo in bianco e nero tanto è propaganda arcaica.E comunque i parcheggi deprezzano gli immobili.Perchè invece non si è pensato a farlo interrato con una bella piazzetta sopra?

    Current score: 0
  2. Marco Esposito - Data: 18/1/2011 15:45:43 - IP: 192.167.9.xxx

    per migliorare il traffico non si devono fare parcheggi, ma investire sulla mobilità sostenibile, soprattutto su un’isola.

    questo parcheggio da quanto si evince dal bilancio del comune di Ischia è costato 1’000’000 di euro… e ne è previsto uno da 5’000’000 sulla ss270

    ovviamente pagano i cittadini, ignari che ricade tutto sulla spesa pubblica.. facendo arricchire i costruttori finanziatori di campagne elettorali, passate presenti e future. questo non viene detto nell’articolo…

    i nostri figli si ritroveranno , o già si ritrovano, un ‘isola piena di macchine camion e parcheggi e caserme forestali e di carabinieri, di cui i comuni prendono finanziamenti spacciandoli per opere pubbliche invece di investire questi soldi per migliorare il sistema viabile ormai saturo e incancrenito.

    Sono arrivati centinaia di milioni di euro alle casse dei comuni sotto le voci “mobilità sostenibile” e in questo articolo non viene menzionato un bel niente. Sono state installate le fermate elettroniche degli autobus … questo è per loro “mobilità sostenibile” , comprare 4 trenini a 400’000 euro che non hanno fatto un metro in un anno, pagati dai cittadini.

    lo sapete che sono entrati 700’000 euro nelle casse del comune per la “riqualificazione di piazza degli eroi?? ricordo un articolo proprio su questo sito in cui veniva pubblicizzata la ristrutturazione della piazza… IO NON HO VISTO NULLA DI “RIQUALIFICATO” ANZI….

    qui potete scaricare il bilancio , seppur preventivo, del comune di Ischia
    http://www.comuneischia.it/amministrazione/bilancio_e_rapporti.html
    potete verificare tutto.

    Allora per cortesia diciamo le cose come stanno invece di sparare leccate a destra e a sinistra. Pubblicate i dati, i conti, le società a cui vengono regalati gli appalti e poi possiamo anche discutere sulla sostenibilità economica ed ambientale di un parcheggio.

    Un amministrazione che cementifica il proprio comune non vedo proprio come possa essere elogiata.
    I soldi per costruire ci sono e si fanno uscire… ma per le cose veramente utili (se gli amministratori le conoscono…) non c’è un soldo…

    Current score: 0
  3. jack flag - Data: 18/1/2011 22:24:46 - IP: 79.53.59.xxx

    Nola, appalti in cambio di mazzette
    Arrestato funzionario uffici giudiziari

    NOLA (18 gennaio) – Ha agevolato due aziende nell’assegnazione di alcuni contratti di lavoro per conto del Comune di Nola e utilizzava, talvolta, il personale in servizio all’amministrazione comunale presso gli uffici giudiziari, anche in straordinario, per lavori nella sua abitazione o in altri edifici.

    Sono accusati di venti distinte ipotesi di reato – che vanno dalla truffa aggravata alla corruzione per atti contrari ai doveri d’ufficio, dal falso in atto pubblico al peculato – Giuseppe Marotta, funzionario degli uffici giudiziari di Nola e gli imprenditori Federico Magliulo e Carmine e Giuseppe Della Pietra, da oggi agli arresti domiciliari su disposizione della Procura della Repubblica del Tribunale di Nola.

    Le ordinanze sono state notificate agli indagati dalla Compagnia della Guardia di Finanza di Nola e dalla sezione di polizia giudiziaria della Procura nolana. I fatti contestati ai quattro, avvenuti tra il 2005 e il 2009, vedono nella veste di protagonista proprio Marotta, responsabile del servizio manutenzione degli uffici giudiziari di Nola e riguardano una serie di illeciti commessi in concorso con i tre titolari di alcune imprese a cui Marotta era riuscito ad affidare i contratti per i servizi di pulizia, facchinaggio e manutenzione, quest’ultimo concesso attraverso il pagamento di una “mazzetta” da 20 mila euro.

    Secondo quanto accertato, le principali contestazioni vedono quale parte offesa l’amministrazione comunale di Nola e riguardano gli uffici giudiziari della stessa cittadina. Il responsabile del servizio manutenzione, Giuseppe Marotta, avrebbe prodotto atti falsi per l’emissione di mandati di pagamento da parte del Comune di Nola in favore di Magliulo, titolare della ditta alla quale erano stati appaltati i servizi di pulizia e facchinaggio.

    In particolare, la sottoscrizione del contratto del servizio di pulizia degli uffici giudiziari, assegnata all’impresa di Magliulo, sarebbe avvenuta in mancanza delle garanzie previste dal bando di gara, malgrado nella documentazione presentata risultasse come esistente.

    Il personale delle due ditte, sia quella di Magliulo che dei fratelli Della Pietra, quest’ultima assegnataria del servizio manutenzione, talvolta veniva destinato da Marotta – durante l’orario di lavoro per conto dell’amministrazione comunale nolana e, in alcune occasioni, anche attraverso pagamento dello straordinario – per lavori, anche abusivi, nella sua abitazione e in altri edifici.

    Marotta sarebbe intervenuto anche per favorire l’assegnazione della manutenzione edile degli uffici giudiziari nolani al consorzio «Arche» dei fratelli Della Pietra. Un servizio successivamente ceduto in subappalto a un’altra impresa che per espletarlo avrebbe utilizzato, tra l’altro, anche manodopera «a nero». Proseguono, intanto, le indagini della polizia giudiziaria nolana, coordinate dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Nola che riguardano anche altre persone per le quali, però, il gip non ha ritenuto di emettere ordinanze di custodia cautelare.

    il mattino

    Current score: 0
  4. Antonio - Data: 18/1/2011 22:46:40 - IP: 95.239.6.xxx

    Concordo in toto con Marco Esposito!

    Current score: 0
  5. Paraviso e gioventù - Data: 19/1/2011 08:09:18 - IP: 87.15.185.xxx

    Però così siamo incontentabili. Che il parcheggio è in prossimità di una curva o che le macchine siano troppe, non è colpa delle amministrazioni. Una volta tanto accontentiamoci.

    Current score: 0
  6. Marco Esposito - Data: 19/1/2011 15:23:22 - IP: 94.165.36.xxx

    e l’italia và a rotoli proprio perchè gente come te si accontenta e fà si che vada tutto giù . Nemmeno le palle di ribellarsi avete. avete perso anche la dignità …o se la sono comprata.

    E la colpa e di entrambi …di chi queste cose le progetta e si mangia i soldi e di chi gli permette di farlo e no li inchioda sulla poltrona che occupano tipo parassiti.

    Allora accontentati anche del mare inquinato da questi quattro amministratori di campagna, accontentati di un ospedale a pezzi dove muore la gente, accontentati dell’immondizia per strada, e dell’aria inquinata dai roghi e degli inceneritori (gli effetti cancerogeni sono attivi già adesso ma li verificheranno i tuoi bambini), accontentati di 150’000 euro spesi dal comune per le scuole e la cultura e di 14’000’000 di euro spesi per “OPERE PUBBLICHE” e di 10’000’000 di euro spesi per l’amministrazione comunale (in gergo… gli uffici…) (… all’anno eh!!!)
    Accontentati del disastro economico e sociale in cui versa l’isola e l’italia, accontentati di tutto!! accontentati della distruzione del verde isolano … accontentati!! stai sul fondo e stai pure scavando invece di risalire!!

    Io non mi accontento di un parcheggio a contentino e di un giardinetto…a fronte di milioni di euro intascati dai soliti noti che occupano poltrone politiche da 50 anni e che hanno disintegrato un ‘isola… se poi tu sei uno che deve il voto a qualcuno allora è anche inutile che ti esprimi e che scrivi qui. queste tre righe te le potevi pure risparmiare.

    Current score: 0
  7. Paraviso e gioventù - Data: 20/1/2011 09:04:59 - IP: 82.59.144.xxx

    Capisco il tuo disappunto per tante cose che sono evidenta di cattiva amministrazione, convengo cin te che molti si sono venduti la dignità e di conseguenza anche l futuro dei loro figli, ma
    non ci crederai io non sono uno di questi! Io riesco a vedere delle cose decenti tra mille fatte male e ritengo che quel parcheggio costato 1 mln di euro sia molto meglio di 100 giardinetti o fontane zampillanti. Non sono contento delle amministrazioni locali, proprio per niente. Ma riesco ancora a giudicare senza farmi appannare dal luogo comune che sono tutti mangioni e che fanno tutto solo per interessi personali.
    Se non sei contento non ribellarti su un blog, concentra la tua dignità di cittadino modello che paga le tasse e fai valere i tuoi diritti.
    In bocca sl lupo.

    Current score: 0
  8. Marco Esposito - Data: 20/1/2011 16:32:06 - IP: 94.165.206.xxx

    adesso si !! rispetto la tua opinione sei liberissimo di essere d’accordo o no con la costruzione del parcheggio. Sei libero anche di giudicare, motivando possibilmente, l’operato delle amministrazioni, visto che sono NOSTRI DIPENDENTI dato che paghiamo le tasse e gli paghiamo gonfiatissimi stipendi.
    controlla nel bilancio quanti bei soldoni si mangiano…

    Spero solo che tu capisca il meccanismo, (contorto, incancrenito, vecchio e distruttivo che ci governa) e …. che a pensare male si fà peccato, ma spesso ci si azzecca.

    io personalmente non vedo nessun miglioramento nè economico, nè sociale, nè nella viabilità, nè nello sviluppo dell’isola, con la cementificazione e conseguente costruzione del parcheggio.
    Anzi, dopo averne constatato le modalità di realizzazione, mi rendo conto che è un ennesimo scempio.

    Su questo stesso blog , è stato postato ieri un articolo di interrogazione al consiglio comunale proprio sulle modalità di realizzazione del parcheggio, a seguito di questi commenti non lo so, ma è sempre meglio ribellarsi in tutti i modi, che stare zitti e accontentarsi.

    Come cittadino sono più che attivo con sforzi immani, e sono ben cosciente che gli sforzi fatti adesso serviranno a chi viene dopo… se oggi spalmi cemento domani ti trovi cemento. se oggi pianti un albero domani tuo figlio ci si mette all’ombra.

    buona fortuna

    Current score: 0
  9. SILVIA BUCHNER - Data: 20/1/2011 17:26:50 - IP: 95.226.191.xxx

    Se in quel terreno non si fosse realizzato il parcheggio, al suo posto sarebbe sorta una villa di almeno due piani, in base ad una concessione edilizia risalente al 1968 (!!!) (temo che il “mutamento dello stato dei luoghi” invocato da Davide Conte sarebbe stato leggermente più drastico di quello imputato al parcheggio). Ora, nel 2011, non so cosa sia meglio o comunque più utile, un parcheggio o un’ennesima speculazione edilizia, con la beffa che sarebbe stata anche legale. Forse si doveva impedire quello e quello (parcheggio e villa), ma non viviamo nell’isola che non c’è e almeno il parcheggio risolve un problema cronico di una zona che è fra quelle di più antica abitazione del Comune (residenti, spiaggia, palestra, porto). Silvia Buchner

    Current score: 0
  10. Marco Esposito - Data: 20/1/2011 19:11:34 - IP: 94.165.216.xxx

    come sempre in sostanza state dicendo che è meglio scegliere il male minore tra i due… ANDIAMO BENE !!

    La mentalità contadina (senza nulla togliere ai contadini veri semmai ce ne sono rimasti…) regna incontrasta su quest’isola!! ma è cosi difficile pensare da qui a 20 anni !?!? le macchine aumentano invece di diminuire!! i camion aumentano invece di diminuire!! camminare all’ora di punta ad Ischia è come camminare a Corso Umberto alle 19 a Napoli!! Si respira merda!! e ciò che diminuisce è sempre il verde!!.. ciò di cui l’isola dovrebbe fare tesoro per guadagnarsi da vivere d’inverno e d’estate!! è un ragionamento troppo difficile per le cime che siedono in comune eh!?!? creiamo enormi spazi per metterci edifici, macchine , autobus e discariche, senza avere la chiarissima idea che siamo su un isola!!

    chi è nelle amministrazioni non è nemmeno mai arrivato al di sopra di Assisi come pretendere qualcosa di innovativo?!?!

    invece di incentivare a non prendere la macchina si incentiva a comprartene due e parcheggiarle nel bel sito appena costruito con i soldi pubblici!! che bell’esempio!! incentivare la mobilità sostenibile su un’isola dovrebbe essere al primo punto del programma di un comune isolano!! invece no!! COSTRUIRE!! EDIFICARE !! è questo quello che conta!! perchè chi paga le campagne elettorali sono le imprese di costruzione!! ce ne sono centinaia… e centinaia sono i depositi di materiale… e centinaia sono i tir che arrivano sull’isola pagando fior di quattrini alle compagnie di navigazione….

    Basta che si costruisce e si fanno alberghi e si scarica a mare!! Se chi siede ai comuni sono costruttori o parenti, albergatori o parenti, ristoratori o parenti è ovvio che poi ci ritroviamo le caserme forestali e di carabinieri che abbattono un bosco intero !!

    perciò non contiamo balle almeno dite le cose come stanno abbiate il coraggio!! non ci nascondiamo dietro le leggi che tutt’un tratto sono diventate efficaci!! se le cose si vogliono fare si fanno… e non c’è legge che tenga

    Current score: 0
  11. cippa lippa - Data: 21/1/2011 10:05:31 - IP: 151.67.214.xxx

    io quoto la Buchner ….se le cose stanno come sostiene, il parcheggio è il male minore, la soluzione di compromesso nonchè un servizio alla comunità di quei paraggi! bisogna essere SI A FAVORE DELL’AMBIENTE MA ANCHE REALISTICI E PRAGMATICI!

    Current score: 0
  12. cippa lippa - Data: 21/1/2011 10:22:42 - IP: 151.67.214.xxx

    ….aggiungerei un giardino ben curato sarebbe stata la soluzione migliore MA viviamo ancora IN DIPENDENZA delle auto e NON DEL SERVIZIO PUBBLICO! si vede che il parcheggio sarà utile ai FACOLTOSI e INFLUENTI cittadini del quartiere! comunque speriamo il parcheggio crei piu sicurezza!
    PS. chissà poi chi ne pagherà le spese! ;)

    Current score: 0
  13. SILVIA BUCHNER - Data: 21/1/2011 19:46:26 - IP: 95.226.191.xxx

    Cippa Lippa,
    sai che da tempo ti considero uno dei contributori più simpatici (e anche intelligenti e con una visione indipendente delle cose) del blog. Detto questo, se mi credi (ed è così) sulla faccenda della realizzazione della villa, devi credermi anche sul fatto che a S. Alessandro e dintorni che io sappia (e conosco bene la zona) non ci sono abitanti particolarmente facoltosi e influenti. Vi abita gente molto normale che, però, si trova a vivere in un luogo eccezionale: una strada non carrabile a 5 minuti dal centro del paese! Le poche ville di prestigio che ci sono nei dintorni sono tutte, invece, già dotate di accesso dalla strada e di parcheggio proprio. Silvia Buchner

    Current score: 0
  14. Marco Esposito - Data: 22/1/2011 01:35:33 - IP: 94.165.154.xxx

    Ragazze è inutile che ve la cantate e ve la suonate da sole. la realtà è chè questo parcheggio non risolve per nulla i problemi. Non basta dire che per far parcheggiare tre residenti è giusto fare un parcheggio che non ha ne capo ne coda, motivate le vostre opinioni, altrimenti rimane uno sponsor agli scempi delle Amministrazioni fatto e pubblicato per un secondo fine. Scegliere il male minore è proprio il metodo che ha portato l’Italia in fondo al baratro, ed è uno dei motivi per cui gli isolani permettono che la loro terra venga martorizzata. E’ la scelta dei perdenti, di quelli che si sono venduti la dignità, il voto, il verde, l’acqua, e tra un pò anche l’aria.

    Le soluzioni per una mobilità sostenibile esistono da più di trent’anni, ad esempio in Spagna io non ho mai visto traffico, mai sentito suonare un clacson , nemmeno sulle isole. Hanno semplicemente la coscienza, la volontà e l’intelligenza per farlo, lo fanno con poco e con piacere, soprattutto per i loro figli e per preservare l’ambiente, che è ciò che gli da dà mangiare 12 mesi l’anno. Non come noi che viviamo economicamente 50 gg d’estate.

    quello che succede ad Ischia succede ovunque in Italia, SPERPERO DI DENARO PUBBLICO, CEMENTIFICAZIONE SELVAGGIA, DISTRUZIONE DEL TERRITORIO, INCENTIVAZIONE A COMPRARE AUTO E USARE BENZINA, …. i trenini comprati dal Comune di Barano con 400’000 euro (li avranno pagati si e no 50’000) di finanziamenti per la mobilità sostenibile hanno qualcosa di simile con quello che accade a Bologna!! leggete qui….

    http://www.beppegrillo.it/2011/01/caro_beppein_un.html

    L’Italia è un Paese ameno dove si vogliono costruire cose che non servono, come la TAV in Val di Susa e il Ponte di Messina. Quando dalle parole si passa ai fatti, come per il Civis di Bologna (il nuovissimo tram su gomma ???), i costi esplodono e le opere sono inutilizzabili.
    “Caro Beppe,
    in un Paese che si lamenta di non avere risorse economiche assistere ad uno spreco di denaro pubblico come è stato fatto per il CIVIS a Bologna è vergognoso, 250 milioni di euro per acquistare dei mezzi che non sono neanche a norma, infrastutture assurde, segnaletica non in linea con il codice della strada, disagi per i cittadini (che il CIVIS non lo hanno mai voluto), autisti dell’ATC che si rifiutano di guidare un mezzo pericoloso e difficile da condurre. Insomma una vera catastrofe economica per le casse del comune di Bologna che molto probabilmente si troverà un museo di mezzi mai andati in funzione e delle infrastrutture inutili.”

    ——-
    il bilancio lo avete tutti a disposizione … leggetelo se veramente vi interessa il miglioramento della cosa pubblica , e vi farete un’idea del mare di denaro utilizzato per riempire le tasche e non usato per quello che veramente serve allo sviluppo all’economia e alla vita sociale e turistica dell’Isola.

    Current score: 0
  15. cippa lippa - Data: 22/1/2011 08:36:34 - IP: 151.67.213.xxx

    Il problema di Ischia come gran parte d’Italia è che o si ha piena ANARCHIA o SI PROIBISCE (a patto di lubrificanti mazzette ;-)
    Un esempio di idiozia è LA COPERTURA della POMPA DI BENZINA FORMATO AUTOGRILL realizzato a Forio …..ora d’accordo per la decentrazione dell’impianto ma quella pensilina ENORME copre anche la vista del Soccorso…il Forio’s Landscape! perchè non far realizzare le opere pero’ seguendo dei criteri che siano meno impattanti! nel caso specifico una copertura piu bassa e con design moderno o tradizionale sarebbe stato auspicabile!
    L’amministrazione di Forio dov’era??? mai possibile che quello scempio deve ancora esistere???? NON SONO PER PROIBIRE ma che si facciano le cose secondo dei CA..O di criteri!

    Current score: 0
  16. giovanni - Data: 22/1/2011 08:48:32 - IP: 87.247.238.xxx

    Ora cari vigili multe a tutta forza!!!
    Li sui marciapiedi non si può parcheggiare. Da Cenatiempo a scendere fino all’incrocio per la sopraelevata ci sono ancora tante macchine parcheggiate in difetto!
    Altrimenti potrei pensare che li veramente abita gente di serie A mentre altrove esiste gente di serie B.

    Current score: 0
  17. adelaide - Data: 23/1/2011 11:40:58 - IP: 151.56.79.xxx

    l’ideale sarebbe una bella navetta per il centrod’Ischiaa spese del Comune …(comunque nostre).allora si!

    Current score: 0
NOTA BENE
  • I commenti ritenuti diffamatori saranno cancellati.
  • Messaggi ostili, provocatori, irritanti, fuori tema o semplicemente senza senso, col mero obiettivo di disturbare la comunicazione e fomentare gli animi saranno cancellati.
  • Dopo aver inviato un commento riceverai una e-mail di verifica. Clicca sul link presente nella e-mail per verificare il tuo indirizzo altrimenti il commento non sarà pubblicato.


Ti invitiamo a rispondere a “Ischia. San. Alessandro, il parcheggio piú bello del mondo”:



Ischia: Recensioni Hotel
Efficienza energetica ||