IschiaBlog é un blog d'informazione e satira locale, un elenco dei negozi e servizi dell'Isola d'Ischia, un sistema di annunci ed un centro offerte di hotel a Ischia

Ischia Blog

Cosa succede in Italia e nel parlamento?

Mario Goffredo Dopo anni di false promesse in merito alla riforma elettorale, al conflitto di interessi, alla riforma delle pensioni a cui è invece seguito lo smantellamento dello Stato Sociale, non è pensabile chiedere fiducia su di una credibilità persa da tempo. Il Parlamento può lavorare subito e farlo sulle questioni più urgenti. Il #M5S ha presentato già da giorni i nomi per le Commissioni. Il loro gioco è invece perpetrare lo stallo e addossarne la responsabilità al Movimento, spalleggiati da tutto il sistema mediatico principale. Stessa intenzione della BCE per bocca di Draghi.
Luigi Di Maio “Per rispondere alla Presidente Boldrini circa la sua intervista di stasera a La7, nella quale ha definito i membri del Movimento 5 Stelle con cui collabora e che conosce ( ovvero me, Fraccaro, Lombardi e Mannino) come coloro che “dicono No, su posizioni rigide”.

Vorrei ricordarLe che noi del Movimento 5 Stelle siamo stati gli unici a:
– Presentare due proposte migliorative SCRITTE E INVIATE PREVENTIVAMENTE A TUTTI per i temi all’odg, nelle prime 4 sedute (stipendi parlamentari e doppi incarichi)
– A portare alla luce lo scandalo politico degli allegati A e B partecipando tra l’altro all’istruttoria dei questori per gestire la situazione transitoria e finalmente dopo 10 anni rendere trasparente il meccanismo
– Ad aver iniziato una campagna d’ascolto delle varie aree della Camera, recependo le proposte del personale in materia di razionalizzazioni e ottimizzazioni, per poi trasformarle in proposte migliorative
– Ad aver detto SI alla sua proposta di abolizione degli alloggi e delle spese di rappresentanza
Tutto questo in 10 giorni e senza ufficio legislativo alle spalle.

Dire No è semplice, non richiede tanto impegno, se non lo sforzo di partecipare alle sedute.
Dire COME invece richiede studio e tempo. Ed é proprio quello che stiamo facendo.”

Ma gli effetti della rivoluzione sono già iniziati

“L’ufficio di presidenza della Camera dei Deputati facendo seguito alla richiesta dei 3 membri del MoVimento 5 Stelle, Luigi Di Maio, Riccardo Fraccaro e Claudia Mannino ha tagliato del 10% il contributo per il finanziamento dei gruppi parlamentari. Inoltre è stato votato che le persone che dovranno essere assunte dai medesimi gruppi, i cui nomi sono contenuti negli allegati A e B, dovranno presentare il loro curriculum. Una novità senza precedenti se si pensa che solo lo scorso 21 dicembre la Camera aveva stabilito che il 55% del contributo per il funzionamento dei gruppi parlamentari dovesse essere destinato ad assumere persone inserite dai vecchi partiti in una lista dove non erano presenti i curricula. Di conseguenza i gruppi parlamentari avrebbero dovuto assumere personale per scrivere le leggi senza poter sapere se queste persone fossero qualificate. Entro 15 giorni da oggi tutte queste persone dovranno inviare il loro curriculum alla Camera dei Deputati. Fino ad oggi i gruppi parlamentari non potevano destinare più del 45% del loro budget ad assumere personale competente e qualificato che non fosse ricompreso nei suddetti allegati. Da oggi la quota di tali fondi che potrà essere destinata all’assunzione di cittadini che non fanno parte già di questi elenchi è stata innalzata al 71% del contributo per il finanziamento del gruppo. Il M5S aveva chiesto che la percentuale fosse più alta e si è astenuto. Ma è stato comunque deciso di non votare “contro” perché aumentare la parte di risorse per le assunzioni tra i cittadini più preparati e competenti per scrivere le leggi è già un notevole passo avanti. La nostra battaglia è appena iniziata visto che avevamo proposto all’ufficio di Presidenza della Camera di conseguire ulteriori risparmi apportando tagli al trattamento economico dei parlamentari.” Gruppo parlamentare M5S Camera


Nessun commento, Commenta o Pinga

NOTA BENE
  • I commenti ritenuti diffamatori saranno cancellati.
  • Messaggi ostili, provocatori, irritanti, fuori tema o semplicemente senza senso, col mero obiettivo di disturbare la comunicazione e fomentare gli animi saranno cancellati.
  • Dopo aver inviato un commento riceverai una e-mail di verifica. Clicca sul link presente nella e-mail per verificare il tuo indirizzo altrimenti il commento non sarà pubblicato.


Ti invitiamo a rispondere a “Cosa succede in Italia e nel parlamento?”:



Ischia: Recensioni Hotel
Efficienza energetica ||