IschiaBlog é un blog d'informazione e satira locale, un elenco dei negozi e servizi dell'Isola d'Ischia, un sistema di annunci ed un centro offerte di hotel a Ischia

Ischia Blog

Care ONG, vi scrivo…

di Paolo De Gregorio. Non vi è più alcun dubbio che le ONG (tutte o alcune?) operavano in collaborazione con trafficanti e scafisti, dopo che un infiltrato dei servizi ha filmato addirittura la restituzione dei gommoni che venivano rimorchiati verso la Libia per un altro trasbordo sulle navi delle ONG.Dobbiamo registrare il fatto che prima di questa documentazione filmata e passata in TV, il procuratore della Repubblica di Catania, Zuccaro, che aveva osato configurare il reato di favoreggiamento alla immigrazione clandestina, sia stato lapidato dalle critiche in difesa degli eroici e disinteressati salvatori di vite umane.
Un punto fermo da mettere, per fare una decente discussione sul problema immigrazione, è che almeno il 90% dei richiedenti asilo non ha alcun titolo o diritto a essere accolto, perché non sono perseguitati politici, né profughi da zone di guerra.
L’Europa non li vuole più, Inghilterra, Francia, Austria, Ungheria hanno chiuso le porte e scaricato di fatto il problema sull’Italia, dove il disagio per questa invasione è grande, sta spostando l’asse politico a destra, la nostra economia non ha bisogno di manodopera non specializzata e le poche risorse dovrebbero essere spese per gli 8 milioni di poveri italiani, garantendo loro un reddito di cittadinanza.
Se veramente ci fosse la volontà di contenere questo fenomeno, la strada ci sarebbe. Basterebbe recarsi nei luoghi dove si concentrano le partenze verso la Libia (l’Africa sub-sahariana), le ONG hanno gli strumenti e l’organizzazione per farlo, e far vedere con filmati quale inferno li aspetta, con rischi di morte. Una volta arrivati a destinazione li aspettano i caporali che li usano come schiavi a 20 euro al giorno in condizioni igieniche e sanitarie da terzo mondo, e quando gli va bene vanno ad ingrassare bande di spacciatori di droghe o le galere italiane, dove gli extra comunitari sono ormai la maggioranza dei detenuti.
Se le immagini che documentano ciò che li attende in Italia e durante il viaggio circolassero nei luoghi di partenza e le ONG occidentali si stabilissero lì per coinvolgere le persone in iniziative economiche, artigianali, agricole (invece di comprare navi), i sospetti che le loro attività siano ambigue e destabilizzatrici dell’Europa svanirebbero e gli aiuti statali arriverebbero da molte parti.
Per definire meglio il quadro della situazione, va considerato che esiste un disegno islamico finanziato dall’Arabia Saudita e dagli emiri che vede con favore una presenza islamica in Europa il più consistente possibile, progetto condiviso dal presidente turco Erdogan che ha invitato i 5 milioni di turchi che vivono in Germania a fare molti figli e diventare maggioranza.


Nessun commento, Commenta o Pinga

NOTA BENE
  • I commenti ritenuti diffamatori saranno cancellati.
  • Messaggi ostili, provocatori, irritanti, fuori tema o semplicemente senza senso, col mero obiettivo di disturbare la comunicazione e fomentare gli animi saranno cancellati.
  • Dopo aver inviato un commento riceverai una e-mail di verifica. Clicca sul link presente nella e-mail per verificare il tuo indirizzo altrimenti il commento non sarà pubblicato.


Ti invitiamo a rispondere a “Care ONG, vi scrivo…”:



Ischia: Recensioni Hotel
Efficienza energetica ||