IschiaBlog é un blog d'informazione e satira locale, un elenco dei negozi e servizi dell'Isola d'Ischia, un sistema di annunci ed un centro offerte di hotel a Ischia

Ischia Blog

Prof. Giuseppe Luongo: “No a nuovi condoni a Ischia. No alla ricostruzione sui luoghi del sisma”

Non è l’abusivismo che deve condizionare prioritariamente la scelta di ricostruire o meno nell’area dell’epicentro, bensì il suo elevato livello di pericolosità sismica

“Opporsi al condono è moralmente e tecnicamente il primo passo per una soluzione compatibile con le esigenze della comunità dell’Isola d’Ischia e con le caratteristiche fisiche del territorio. L’obiettivo è di scegliere il percorso della ricostruzione nella sicurezza. Purtroppo tale scelta non paga la classe politica che privilegia la risposta meno razionale per ottenere il consenso.
Questa scelta irrazionale è prodromo di altri disastri. Quanti sono stati colpiti dal terremoto e quanti vivono in aree sismiche (non solo chi vive nelle costruzioni “abusive”) sono invitati a riflettere su questa problematica perché le scelte condizionano la loro vita futura e quella delle generazioni future. Invitiamo tutti la classe politica a scegliere l’obiettivo della mitigazione del rischio con un impegnativo programma di risanamento del territorio”. Lo ha dichiarato il prof. Giuseppe Luongo, vulcanologo, docente emerito di fisica del vulcanesimo alla Università Federico II di Napoli e coordinatore scientifico, fra gli altri lavori, della monumentale monografia “il terremoto del 28 luglio 1883 a Casamicciola nell’isola d’Ischia” (1999-Servizio Sismico Nazionale-Istituto Poligrafico e Zecca dello Stato).
“Negli anni precedenti l’evento del 21 agosto 2017 con epicentro a Casamicciola avremmo potuto attenderci un disaccordo tra gli stessi esperti e tra questi e gli amministratori dei comuni dell’isola sulla valutazione della pericolosità del territorio che si sviluppa da Piazza Bagni a Fango, attraverso Piazza Majo, Purgatorio, La Rita (si tratta della fascia a mezza costa da Casamicciola a Lacco Ameno e Forio). Ma dopo tale evento, unitamente ai risultati di 134 anni di ricerche sulla geologia e la sismicità dell’isola, è difficile che si possa sostenere la tesi che sia opportuno ricostruire nell’area terremotata (limitata a circa 2km quadrati), in contrapposizione a quella di collocare in area più sicura (che esiste) quanti hanno avuto la casa distrutta e destinare lo spazio evacuato ad un parco naturalistico e scientifico, finalizzato allo studio dei terremoti superficiali di moderata Magnitudo, ma dalla grande potenzialità distruttrice” ha aggiunto il prof. Luongo.
“Questa ipotesi segue, nelle linee generali, quanto realizzato dal Ministro dei Lavori Pubblici Genala all’indomani del terremoto del 1883. Questi scelse di collocare gli abitanti della parte alta di Casamicciola alla Marina e di realizzare un sistema di monitoraggio sismico nell’isola. Il terremoto del 21 agosto 2017 ha dato ragione a Genala. Infatti l’area colpita dal recente terremoto è l’area evacuata da Genala nel 1883, ma rioccupata in anni successivi, fino ai giorni nostri, con i drammatici risultati a tutti evidenti. IN BUONA SOSTANZA NON È L’ABUSIVISMO CHE DEVE CONDIZIONARE PRIORITARIAMENTE LA SCELTA DI RICOSTRUIRE O MENO NELL’AREA DELL’ EPICENTRO BENSÌ IL SUO ELEVATO LIVELLO DI PERICOLOSITÀ SISMICA” ha concluso il prof. Giuseppe Luongo.

IL CONTINENTE- Agenzia stampa per il rinascimento di Casamicciola e di Ischia


Nessun commento, Commenta o Pinga

NOTA BENE
  • I commenti ritenuti diffamatori saranno cancellati.
  • Messaggi ostili, provocatori, irritanti, fuori tema o semplicemente senza senso, col mero obiettivo di disturbare la comunicazione e fomentare gli animi saranno cancellati.
  • Dopo aver inviato un commento riceverai una e-mail di verifica. Clicca sul link presente nella e-mail per verificare il tuo indirizzo altrimenti il commento non sarà pubblicato.


Ti invitiamo a rispondere a “Prof. Giuseppe Luongo: “No a nuovi condoni a Ischia. No alla ricostruzione sui luoghi del sisma””:



Ischia: Recensioni Hotel
Efficienza energetica ||