IschiaBlog é un blog d'informazione e satira locale, un elenco dei negozi e servizi dell'Isola d'Ischia, un sistema di annunci ed un centro offerte di hotel a Ischia

Ischia Blog

Ischia, Biblioteca Antoniana: venerdì 7 dicembre conferenza sulla geomorfologia del litorale tra Punta Soccorso e Punta Caruso

Venerdì 7 dicembre, ore 18, alla Biblioteca Antoniana conferenza di Mario Di Meglio sulla GEOMORFOLOGIA DEL LITORALE TRA PUNTA SOCCORSO E PUNTA CARUSO.
Parteciperà il prof. Carlo Donadio della Federico II (vedi sotto presentazione sintetica).
Il Presidente del Centro Studi Isola d’Ischia A. Italiano.

Carlo Donadio nato a Napoli nel 1960, dal 2006 è professore aggregato di Geografia Fisica e Geomorfologia presso il DiSTAR – Dipartimento di Scienze della Terra, dell’Ambiente e delle Risorse dell’Università degli Studi di Napoli Federico II. Dal 2006 è docente dei Corsi di Laurea in Geologia e Geologia Applicata, Scienze e Tecnologie per la Natura e per l’Ambiente e Scienze Naturali insegnando Geografia Fisica, Geomorfologia, Geologia Ambientale, Cartografia Integrata, Geomorfologia Costiera e Sottomarina, Geologia delle Aree Urbane.
Dal 1983 si occupa di analisi multidisciplinare dei processi evolutivi degli ambienti di transizione, svolgendo ricerche nei seguenti settori: 1) Geomorfologia delle piane costiere e fluviali; 2) Geomorfologia costiera e subacquea; 3) Geoarcheologia; 4) Dinamica dei litorali; 5) Analisi frattale di sistemi geomorfici.
Dal 1994 partecipa a numerosi progetti di ricerca (MURST, PRIN, M.E.S.S.I.N.A. INTERREG IIIC Zona Ovest, ARCHEOMAR, FARO, MedPAN) e a convegni nazionali ed internazionali, organizzandone anche alcuni a carattere geologico e geomorfologico (GeoSub 94, 88° Congresso della Società Geologica Italiana 2016).
Nel 2000 consegue il titolo di Dottore di Ricerca in Geologia del Sedimentario, dal 2005 è ricercatore universitario e dal 2009 al 2018 è responsabile del Laboratorio di Sedimentologia presso il DiSTAR.
Dal 2000 al 2004 è rilevatore dei fogli geologici CARG (Cartografia Geologica d’Italia) alla scala 1:10.000 Sorrento, Termini, Foce Sele e di 10 comuni della Penisola Sorrentina (Campania) alla scala 1:5.000, secondo gli standard IFFI (Inventario dei Fenomeni Franosi in Italia), per conto della Regione Campania.
Dal 2006 al 2008 è direttore del rilevamento geologico subacqueo alla scala 1:10.000 dei fogli CARG Napoli, Isola di Capri ed Ercolano, geologo rilevatore subacqueo dei fogli Isola d’Ischia e Sorrento (Campania), per conto dell’IAMC – CNR di Napoli e la Regione Campania.
In qualità di esperto degli aspetti geologici e geomorfologici costieri e sottomarini, ha partecipato in raggruppamento a concorsi di progettazione per le aree costiere di Greenport (USA), Marina di Serapo, Fregene e Fondi (Lazio), Marina di Vietri, Praiano e Portici (Campania), Sestri Levante (Liguria).
Dal 2012 è Visiting Scholar presso l’Università della California a Berkeley – USA, dove tuttora svolge ricerche multidisciplinari sui sistemi diga-fiume-costa e sui fiumi urbani in aree a clima di tipo mediterraneo.
È membro della Società Geologica Italiana (Roma), AIGEO – Associazione Italiana di Geografia Fisica e Geomorfologia (Roma), INBAR – Istituto Nazionale di Bioarchitettura (Sezione di Napoli), Società dei Naturalisti in Napoli, SISC – Società Italiana per le Scienze del Clima (Venezia).
I risultati delle ricerche sono pubblicazioni scientifiche su riviste internazionali e nazionali (112), contributi su libri (13), carte geologiche e geomorfologiche (13).Carlo Donadio, nato a Napoli nel 1960, dal 2006 è professore aggregato di Geografia Fisica e Geomorfologia presso il DiSTAR – Dipartimento di Scienze della Terra, dell’Ambiente e delle Risorse dell’Università degli Studi di Napoli Federico II. Dal 2006 è docente dei Corsi di Laurea in Geologia e Geologia Applicata, Scienze e Tecnologie per la Natura e per l’Ambiente e Scienze Naturali insegnando Geografia Fisica, Geomorfologia, Geologia Ambientale, Cartografia Integrata, Geomorfologia Costiera e Sottomarina, Geologia delle Aree Urbane.
Dal 1983 si occupa di analisi multidisciplinare dei processi evolutivi degli ambienti di transizione, svolgendo ricerche nei seguenti settori: 1) Geomorfologia delle piane costiere e fluviali; 2) Geomorfologia costiera e subacquea; 3) Geoarcheologia; 4) Dinamica dei litorali; 5) Analisi frattale di sistemi geomorfici.
Dal 1994 partecipa a numerosi progetti di ricerca (MURST, PRIN, M.E.S.S.I.N.A. INTERREG IIIC Zona Ovest, ARCHEOMAR, FARO, MedPAN) e a convegni nazionali ed internazionali, organizzandone anche alcuni a carattere geologico e geomorfologico (GeoSub 94, 88° Congresso della Società Geologica Italiana 2016).
Nel 2000 consegue il titolo di Dottore di Ricerca in Geologia del Sedimentario, dal 2005 è ricercatore universitario e dal 2009 al 2018 è responsabile del Laboratorio di Sedimentologia presso il DiSTAR.


Nessun commento, Commenta o Pinga

NOTA BENE
  • I commenti ritenuti diffamatori saranno cancellati.
  • Messaggi ostili, provocatori, irritanti, fuori tema o semplicemente senza senso, col mero obiettivo di disturbare la comunicazione e fomentare gli animi saranno cancellati.
  • Dopo aver inviato un commento riceverai una e-mail di verifica. Clicca sul link presente nella e-mail per verificare il tuo indirizzo altrimenti il commento non sarà pubblicato.


Ti invitiamo a rispondere a “Ischia, Biblioteca Antoniana: venerdì 7 dicembre conferenza sulla geomorfologia del litorale tra Punta Soccorso e Punta Caruso”:



Ischia: Recensioni Hotel
Efficienza energetica ||