IschiaBlog é un blog d'informazione e satira locale, un elenco dei negozi e servizi dell'Isola d'Ischia, un sistema di annunci ed un centro offerte di hotel a Ischia

Ischia Blog

Forio, Centro artistico-commerciale dei Saraceni

di Ciro Piro La preghiera in Vico Annunziata di mercoledì 15 agosto presso l’edicola votiva dedicata alla Madonna di Pompei ha suscitato in me contrastanti emozioni: di gioia e di tenerezza nel rivedere i luoghi della mia infanzia e per essere entrato, ahimè per la prima volta, nel vicoletto che da bambino guardavo dal balcone di mia nonna situato proprio di fronte, e nel quale non mi sono mai avventurato.

E sentimenti di rabbia. Non solo per il lerciume, il degrado e l’incuria trovati, quella corda con il nodo scorsoio a simboleggiare una stupida intimidazione o, piuttosto, la sconfitta di chi crede che sia sufficiente il potere per diventare importanti e rispettati.

Ma la rabbia maggiore l’ho provata nel vedere lì a pochi passi quel foro nel muro, diventato anch’esso ricettacolo di spazzatura, nel quale un tempo venivano infilati i neonati che le famiglie non potevano crescere. Anche a Forio esisteva una sorta di “ruota degli esposti” e la testimonianza è ancora là, smarrita nella discarica dell’oblio.

Immaginando quante persone possano incuriosirsi per quel piccolo foro nel muro e per tutte le testimonianze di fede e di storia che sono presenti e dimenticate all’interno dei vicoli saraceni mi sento di rilanciare quanto ho già affermato quale ospite della trasmissione di Luciano Castaldi “la voce della fogna” a Radio Treccia.

Una ragnatela di vicoli caratteristici come quelli del centro storico di Forio andrebbero elevati ad attrazione turistica mediante un progetto teso alla valorizzazione delle caratteristiche architettoniche e storiche. Potrebbero diventare un bellissimo centro di cultura tramite l’apertura di decine di negozietti tipici, laboratori artigianali ed artistici.

I flussi commerciali delle grandi città – e da qualche anno delle periferie – sono oggi rivolti tutti alla grande distribuzione, agli iperstore e grossi centri, diventati persino il fulcro della vita sociale, punto di ritrovo per i ragazzi, per le famiglie, per gli anziani. Immagino un mega centro commerciale ed artistico-culturale “dei Saraceni”.

Occasioni di lavoro e di crescita per la comunità, abbattimento del degrado in cui versano molte di quelle strade abbandonate ai rifiuti e all’incuria.

Immagino frotte di turisti in giro per i vicoli a fare spese, guardare vetrine, bere un bicchiere di vino, mangiare una bruschetta o una pizza, guardare una mostra di pittura, partecipare ad un convegno, visitare le edicole votive e la nostra “ruota degli esposti”, scattare foto alle torri ed ai portoni caratteristici, incontrarsi nelle piazze risorte a nuova vita.

Immagino una passeggiata a Forio che non si limiti al tratto Piazzale Colombo – Soccorso, con punte sporadiche nella via Matteo Verde sommersa di veicoli.

Immagino tra qualche anno un porto turistico attrezzato ed efficiente, dal quale centinaia di diportisti, attraverso i tanti vicoletti rianimati, si riversano nel “Centro dei Saraceni” per scoprire quanto sanno essere ospitali gli ischitani e respirare l’atmosfera di un tempo.


5 Commenti, Commenta o fai un Ping

  1. Crmine Castaldi - Data: 20/8/2009 22:17:30 - IP: 151.56.7.xxx

    Non voglio dilungarmi sul giusto valore espresso domenica 16 agosto -alla cappella votiva – ubicata in Vico Annunziata, Forio; ne tanto meno continuare sulla volgare assurda eresia consumata la sera del 16 giugno dai potenti, vecchi farisei per aver ignobilmente gettato, il nostro glorioso Patrone “San Vito Martire” sul traghetto istituzionalmente predisposto al trasporto Rifiuti.
    Due fatti, distinti e separati, ma stessa importanza religiosa, laica, artistica, culturale di inestimabile valore
    Il silenzio complessivamente assunto, sena il pur minimo risentimento, dopo oltre 60 giorni (16 giugno – 20 Agosto) nasconde orribilmente complesse responsabilità.
    All’uopo, credo giusto mettere in evidenza, che petizione e quant’altro sono iniziative sociali, o politiche, che non trovano coniugazione tra sacro e profano; una cosa sono le preghiere per chi ci crede, e abbraccia aperte aspetta la pecorella smarrita.
    Altra cosa sono le iniziative e le battaglie , civili e politiche, per i diritti da conquistare, tra i quali trova valido posto il diritto cultura e quello della salvaguardia della nostra identità.
    Non dimentichiamo che questa nostra società ha come riferimento la Costituzione, la quale sancisce la netta separazione tra Stato e Chiesa, che pur privilegiandone, rimangono nettamente distinte.
    A tal proposito, non vorrei che da oggi si nasconda sotto una nuova versione integralista della politica, come quella degli anni 50 con la Madonna Pellegrina, oggi, da Forio, con le Cappelle Votive .
    Carmine Castaldi

    Current score: 0
  2. Luciano Castaldi - Data: 21/8/2009 19:58:05 - IP: 79.46.187.xxx

    Grande Ciro!

    Bellissimo “pezzo”!

    Voglio finalmente dare una piccola buona notizia: in vico Annunziata sono scomparsi i maleodoranti cassonetti della NU!!!

    …ma, purtroppo, restano il “ponte” abusivo, gli altri scempi edilizi e le altre scemenze…

    Current score: 0
  3. Cippa Lippa - Data: 22/8/2009 10:28:37 - IP: 79.36.152.xxx

    Ponte abusivo???? incredibile!!!!! …..i politici che abitano nei vicoli sono ben peggio dei Saraceni !!!!!

    Current score: 0
  4. m@rco - Data: 22/8/2009 10:51:11 - IP: 79.36.152.xxx

    La cosa piu incredibile è che lo scempio avviene sotto gli occhi degli amministratori stessi che non si curano NEANCHE della strada in cui abitano! a meno che non si possa sfruttare in qualche modo la situazione! VEDI VICOLO DI S. ANTONIO, VIA SAN FRANCESCO DI PAOLA, IL VICOLO DEL TORRIONE (colpito da ogni forma di vandalismo dall’abuso edilizio all’immondizia che si trova ad ogni ora del giorno!) per non parlare di SANTA LUCIA e il quartiere di Monterone! e qui mi fermo…per ora!

    Current score: 0
  5. Crmine Castaldi - Data: 22/8/2009 11:23:18 - IP: 151.56.110.xxx

    …ma, purtroppo, restano il “ponte” abusivo, gli altri scempi edilizi e le altre scemenze…
    Carmine Castaldi,
    le scemenze vanno precisate, differentemente è scienza occulta dell’oratore.

    Current score: 0
NOTA BENE
  • I commenti ritenuti diffamatori saranno cancellati.
  • Messaggi ostili, provocatori, irritanti, fuori tema o semplicemente senza senso, col mero obiettivo di disturbare la comunicazione e fomentare gli animi saranno cancellati.
  • Dopo aver inviato un commento riceverai una e-mail di verifica. Clicca sul link presente nella e-mail per verificare il tuo indirizzo altrimenti il commento non sarà pubblicato.


Ti invitiamo a rispondere a “Forio, Centro artistico-commerciale dei Saraceni”:



Ischia: Recensioni Hotel
Efficienza energetica ||