IschiaBlog é un blog d'informazione e satira locale, un elenco dei negozi e servizi dell'Isola d'Ischia, un sistema di annunci ed un centro offerte di hotel a Ischia

Ischia Blog

Da Plinio alle città sepolte: a Ischia si raccontano le “Arkeostoriæ”

Tornano gli incontri culturali della baia di Cartaromana: appuntamento dall’11 al 14 ottobre nella sala multimediale Aenaria

Archeologia e narrazione, letteratura e storia. A due passi dai resti del porto sommerso di Aenaria, che continua a rivelare mirabilie accendendo i riflettori su una fase fin qui ignota del millenario passato dell’isola d’Ischia, tornano gli “Incontri Culturali della Baia di Cartaromana” con un sesto ciclo dal titolo evocativo, Arkeostoriæ: tre appuntamenti, dall’11 al 14 ottobre, che pongono l’archeologia al centro di tipologie narrative che integrano e ampliano oggetti di indagine, campi di interesse, processi di valorizzazione, applicazioni. La rassegna è curata dall’archeologa Alessandra Vuoso con la cooperativa Marina di Sant’Anna di Ischia e in collaborazione con l’associazione Archeologica: appuntamento presso il Centro culturale multimediale di via San Giovan Giuseppe a Ischia Ponte.
Il rapporto tra letteratura e archeologia è il tema dell’incontro di venerdì 11 ottobre (ore 18,00) con lo scrittore e archeologo Alessandro Luciano, autore de “Gli ultimi giorni del comandante Plinio” (Marlin Editore). Il romanzo intreccia la realtà delle vicende storiche, delle interpretazioni archeologiche e delle elaborazioni storico-culturali con l’immaginaria avventura di Plinio Il Vecchio, che tenta di salvare libri, affetti e luoghi dalla disastrosa eruzione vesuviana del 79 d.C. La scrittura romanzata di Luciano diventa strumento di conoscenza storica e archeologica di efficace divulgazione.
Sabato 12 ottobre, prima alle 11,00 nell’Aula magna del Liceo di Ischia, insieme all’archeologa Alessandra Benini e ad Alessandro Luciano, quindi alle 18.00, al Centro culturale multimediale di Ischia Ponte, gli archeologi Tsao Cevoli e Lidia Vignola, esperti e studiosi di archeomafie, affronteranno l’importante tema dell’utilizzo dei reperti archeologici e delle opere d’arte da parte delle organizzazioni criminali. La tutela dei reperti archeologici costituisce un delicato e fondamentale strumento di garanzia per lo studio e il godimento dei beni culturali. Da anni il mercato clandestino dei reperti archeologici rappresenta un insidioso luogo di convergenza di interessi economici fondati su pratiche illegali e reti di relazioni internazionali.
Lunedì 14 ottobre, alle 16,30 è in programma l’incontro con Alessandra Benini e Michele Stefanile. Stefanile è autore del libro “Andare per le città sepolte” (Il Mulino editore), una guida alla scoperta di siti archeologici poco noti o recentemente individuati, com’è quello di Aenaria, la “città sommersa” nella Baia di Cartaromana a Ischia, indagata dall’archeologa subacquea Alessandra Benini.
L’ingresso agli incontri è libero.


Nessun commento, Commenta o Pinga

NOTA BENE
  • I commenti ritenuti diffamatori saranno cancellati.
  • Messaggi ostili, provocatori, irritanti, fuori tema o semplicemente senza senso, col mero obiettivo di disturbare la comunicazione e fomentare gli animi saranno cancellati.
  • Dopo aver inviato un commento riceverai una e-mail di verifica. Clicca sul link presente nella e-mail per verificare il tuo indirizzo altrimenti il commento non sarà pubblicato.


Ti invitiamo a rispondere a “Da Plinio alle città sepolte: a Ischia si raccontano le “Arkeostoriæ””:



Ischia: Recensioni Hotel
Efficienza energetica ||